martedì 4 maggio 2010

Precisazioni

Egregio Direttore,

con riferimento all’ articolo: “Energia pulita dall’ Olona come una volta” di Pietro Roncari, sulla Prealpina del 28 Aprile, siamo a confermare l’interesse da parte della nostra Associazione a promuovere e a studiare la possibilità di utilizzare fonti di energia pulita e rinnovabile in un contesto di ampio respiro. Ciò ci ha portato a pubblicizzare il Progetto presso importanti enti e associazioni quali: Italia Futura,LUISS ed Expo-Verde,ma ampliandone la visione. Il salto idrico di Solbiate Olona, esistente all'interno di una proprieta' privata, utilizzando lo studio gia' realizzato, e' stato solo indicato quale esempio a supporto del nostro progetto "I salti dell'Olona" .
Noi non vogliamo solamente esaminare la realta' di un singolo territorio finendo per essere coinvolti in sterili ed inutili discussioni, ne' tantomeno apparire come quelli che cercano di favorire solo alcuni interessi privati o illudere che l' opera singola potrà generare profitto economico cosi' come sembra emergere dal tono dell'articolo. Al contrario, il nostro obbiettivo e' quello di:

- provocare e stimolare l’ attenzione per il recupero di tutti i salti idrici disseminati lungo l'Olona. Riteniamo che solo la dimensione sovracomunale del progetto potrà rendere possibile un efficiente sfruttamento energetico del fiume a vantaggio della piu' larga comunita' di Cittadini e non solo al privato ed i costi al Comune. Infatti, concentrare tutta l'attenzione su un solo salto vorrebbe dire avvantaggiare esclusivamente il proprietario dell'area che trarrebbe cosi' un evidente vantaggio economico a spese di tutta la comunita' Solbiatese. Per tale motivo riteniamo che l'intervento debba abbracciare un territorio e una platea di Cittadini, Enti Pubblici ed Operatori Economici piu' ampia;

- promuoverne l' integrazione nei futuri Raggi Verdi di Milano, in particolare rispetto al Raggio verde MI-LU http://www.mi-lu.eu di strategia territoriale per la costituzione di un asse di collegamento tra Milano e Lugano, attraverso i comuni lungo il suo asse, quindi per la maggior parte quelli nel cui territorio scorre l’Olona, ed atto sia a valorizzarne gli elementi del paesaggio ma anche rafforzandone la loro competitività. Senza dimenticare, su questo stesso asse, il sogno del recupero della Ferrovia che corre lungo il fiume e la Valmorea.

Solo In questo modo, crediamo, come accadeva più di 100 anni fa, il fiume Olona potrà tornare ad essere “linfa vitale” per il proprio territorio.

Cordiali Saluti
Iniziativa 21058

Mulino Day: Visite, Arte e buon Cibo sulle rive del fiume Olona

Mulino Day è la festa del PLIS dei Mulini (Parco Locale a Interesse Sovracomunale). I comuni che ne fanno parte sono Parabiago, Legnano, Sa...