giovedì 8 dicembre 2011

L' Italia vista da Giacomo Lariccia

Lascia davvero senza parole questo bellissimo video del cantautore Giacomo Lariccia: "Povera Italia". Giacomo vive e lavora in Belgio. Tutti i dati utilizzati nei sottotitoli provengono da "La Fuga dei Talenti"



"Svanisci come un brutto sogno al mattino dopo i fuochi d’artificio e le promesse di Arlecchino
Spegni quel sorriso passa per la porta esci dalla mia vita e non rientrare con la forza
Cambio paese, cambio continente cerco di nascondermi tra la gente ma è la mia di gente che non riconosco povera Italia, cosa hai fatto hai sbandato e sei in ginocchio
Chiudi  il campionario di cambiali raccogli le speranze di miracoli invernali
Scegli la nuova piazza e i riflettori vendi i tuoi biglietti però sequestra i pomodori
Cambio paese, cambio continente cerco di nascondermi tra la gente ma è la mia di gente che non riconosco povera Italia, cosa hai fatto hai sbandato e sei in ginocchio
Svendi la foto dei tuoi familiari con le lacrime in vista agli sguardi dei giornali.
Ridi, intrattenuto da un banda di camerieri in festa e ballerine da locanda.
Cambio paese, cambio continente cerco di nascondermi tra la gente ma è della mia gente
che solo mi interessa dell’Italia che ha coraggio di rialzar la testa".
Giacomo Lariccia sings fairy tales about worlds near and far, stories heard during his childhood and fragments of history. His words show the uneasiness of living in this Europe, anaesthetized by richness and wellness. They talk about virtues and vices of our world.
His songs tell us about the beauty of love and the difficulty of loving, of the will to live and to look forward

Mulino Day: Visite, Arte e buon Cibo sulle rive del fiume Olona

Mulino Day è la festa del PLIS dei Mulini (Parco Locale a Interesse Sovracomunale). I comuni che ne fanno parte sono Parabiago, Legnano, Sa...