giovedì 9 febbraio 2012

Giovani Talenti



dal Blog http://www.radio24.ilsole24ore.com/blog/nava/?p=906

Sarà un 2012 molto interattivo, quello che intendiamo proporre agli ascoltatori di “Giovani Talenti”. Nel corso dell’anno vi lanceremo numerose iniziative. 

Oggi vi sottoponiamo i risultati del sondaggio che abbiamo lanciato a fine 2011: “Tre idee per far ripartire l’Italia nel 2012 e renderla un Paese attrattivo per i giovani talenti, italiani e stranieri…“.

Queste le vostre risposte. Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno partecipato:

INIZIATIVA 21058 – SOLBIATE OLONA
1) Facciamo in modo che la speculazione sulle materie prime torni al suo ruolo naturale, e cioè quello di fornitore di liquidità al mercato, senza che sia la speculazione slegata dai fattori fondamentali a guidare i prezzi.
2) L’ Italia non può rinunciare alla Ricerca di Base:
3) Arte, Storia, Tradizioni e Cultura siano ricompresi nel PIL


GHERARDO
1) Detrazione fiscale delle spese ad un livello “appetibile” e contestuale abbassamento delle tasse. (Conseguenza: minori tasse e dunque tenore di vita più abbordabile per chi entra in Italia, e per tutti).
2) Unico stipendio per i dipendenti pubblici (conseguenza: più lavoro per tutti in molteplici settori lavorativi).
3) Partecipazione a bandi pubblici aperti a tutti e non solo a chi ha determinati requisiti. (esempio: il sottoscritto quale architetto o ingegnere, non può partecipare ad un concorso per un progetto pubblico di grandi dimensioni, in quanto non possiede il fatturato o ha realizzato opere simili (requisiti richiesti usualmente dai bandi di gara). Il figlio dell’architetto o ingegnere il cui padre possiede tali requisiti, può partecipare anche se è meno valido di me come professionista; in tal modo il mercato è drogato e tarato per le corporazioni esistenti, limita la concorrenza ed esclude i più validi a scapito del Paese. Migliaia di professionisti vengono dunque esclusi da importanti opere, ed il requisito di avere un professionista iscritto all’ordine da meno di 5 anni in caso di partecipazione in gruppo, non è che una bufala.

GUIDO
1) Meno burocrazia,
2) Regole semplici e chiare,
3) Concentrarsi su green energy, internet e agricoltura come in Germania

RENZO
1) Meno clientelismi vari;
2) Più sana meritocrazia;
3) Più rispetto delle regole.
  
FEDERICO
-Credito fiscale per 3 anni almeno a chi fonda un’azienda in Italia.
ROBERTA
1) Cultura del lavoro da rifondare (meritocrazia)
2) Liberalizzare le professioni (abolizione ordini professionali)
3) Riforma della giustizia (ritorno ad una vera ‘rule of law’, se c’e una legge va applicata e se non la si rispetta si paga con una pena vera).

STEFANO
-Io penso che la cosa migliore sia far ripartire l’economia, attraverso un adeguamento degli stipendi e meno costi per le aziende ai lavoratori.
  
DARIO
1) Semplificare la struttura normativa
2) Far rispettare le leggi.
Due azioni facili che potrebbero ridare credibilità al Paese e quindi attrarre risorse, anziché farle scappare.

Sergio Nava 

P.S. Un Grazie a tutti quelli che hanno partecipato al Barcamp di Solbiate Olona. Iniziativa21058)


“Ciclopasseggiando in Valle Olona“

E stata presentata alla Liuc - Università Cattaneo la Guida “ Ciclopasseggiando in Valle Olona “alla scoperta dei tesori dei paesi l...