mercoledì 8 febbraio 2012

...l'esistenza normale del Paese

   Un giorno nella vita dell'Italia 

  Un giorno nella vita dell'Italia    Un giorno nella vita dell'Italia       

Ogni anno, per 5 anni, decine di fotografi hanno fissato nello stesso giorno, l'esistenza normale del Paese, per «Sette» (il magazine del Corriere della Sera

Un giorno nella vita di un'Italia che prova a condurre un'esistenza normale, cioè la quasi totalità del Paese. Un giorno qualsiasi di gennaio, fermato ogni anno, per cinque anni, dall'obiettivo di decine di fotografi che hanno lavorato in simultanea per Sette 

Il risultato lo trovate nelle immagini di questa gallery:

 

 http://www.corriere.it/gallery/cronache/02-2012/Sette_Italia/1/giorno-vita-italia_e90c1ee4-4cf0-11e1-8838-1be80b480ae6.shtml#1

 

Un ritratto dolce e vero del modo d'essere italiani, dal 2008 al 2012. E italiani lo siamo con impegno, tra mille difficoltà, con il lavoro quotidiano di infermieri, maestri, restauratori, poliziotti, testimoni di giustizia, attori, persino astronauti. Gente che sente nel cuore l'appartenenza alla nostra storia contemporanea, nata con la forza del Risorgimento e cementata dalla guerra di liberazione.

Certo, la cronaca dell'oggi è a tratti demoralizzante. Il nostro sembrerebbe un Paese impegnato solo a sopravvivere a una crisi terribile che ha origini lontane. Un Paese che si modernizza con fatica, chiamato intanto a sopportare sacrifici importanti. Un Paese che non riesce a dare lavoro a un ragazzo su tre. La grande stampa internazionale si chiede come faremo a superare tutto questo. La risposta stiamo cominciando a darla, con atti significativi. Tenendo a mente quel che dissero un capitano di vascello americano (Stephen Decatur, 1812) e un senatore del Wisconsin (Carl Schurz, 1872): «È la nostra terra, giusto o sbagliato che sia».

Una terra che ha bisogno di tutti noi.


(Le immagini saranno in mostra alla Triennale di Milano dal 9 al 19 febbraio)


Nel novecentesco Palazzo dell'Arte, opera di Giovanni Muzio, ha sede la Triennale. Specchio della cultura artistica e architettonica italiana, la fondazione si occupa di Moda, Design e Comunicazione Audiovisiva. Durante tutto l'anno gli spazi di Viale Alemagna ospitano mostre, workshop e laboratori per scoprire e conoscere i maestri della creatività internazionale e valorizzare il talento di giovani emergenti. 
Al primo piano dell'edificio si trova il Triennale Design Museum
Le mostre sono a ingresso gratuito e a pagamento.

 

“Ciclopasseggiando in Valle Olona“

E stata presentata alla Liuc - Università Cattaneo la Guida “ Ciclopasseggiando in Valle Olona “alla scoperta dei tesori dei paesi l...