martedì 13 novembre 2012

Progettare futuri possibili


In merito alla risposta del Sindaco Luigi Melis alla nostra domanda sul perchè sia stato cancellato il Parco di Solbiate, vogliamo precisare quanto segue:

- Il problema non e' lo svincolo ma inserire lo stesso in un intervento piu' ampio al fine di assicurare un migliore equilibrio ambientale al nostro Paese, tenendo conto non solo di Pedemontana ma anche di quanto gia' esistente, mi riferisco in particolare alle zone artigianali ed industriali all'interno e all'esterno dell'abitato, all'autrostrada dei Laghi/Malpensa e soprattutto rispetto alla Strada Provinciale 2 (IPER). Ed e' proprio a tale scopo che sia come Associazione ed alcuni di noi come ex Amministratori, abbiamo sempre portato avanti la proposta del Parco: l'idea di progettare con le risorse messe a disposizione dalla Pedemontana un barriera verde intorno al nostro Paese (a 360 gradi) secondo le nuove linee dell' Archittettura del Paesaggio costruendo così un rapporto più profondo e consapevole con il verde, per aprire a un nuovo ambito culturale i confini dell’agricoltura, del paesaggio e del vivere naturale in città.

- Parte di questa progettualita' verde sono stati anche il nostro impegno per la realizzazione degli interventi di demolizione sulla ex SIR (rischio amianto) come il rifacimento completo di Via Calvi come contenimento del movimento franoso del fianco valle.

- Che il "parchetto", come lo definisce il Sindaco,  ha un'estensione di migliaia di metri quadri, dimenticando, inoltre, la cosa fondamentale: con la realizzazione del Parco, la società Pedemontana avrebbe comprato anche tutti i terreni interessati, che così sarebbero diventati proprietà del Comune stesso;


- Rispetto ai "Percorsi Storici", ricordiamo che quando la nostra associazione ha presentato al FAI (Fondo Ambientale Italiano) come Luogo del Cuore la nostra famosa" Scaletta", l' attuale amministrazione non ha mai supportato tale iniziativa;


- Dulcis in fundo: vogliamo portare a conoscenza della comunità solbiatese, che non è vero che i fondi non si trovano anzi ...Il nostro amico e Sindaco di Olgiate Olona Giorgo Volpi, ci ha confermato che il Ministero delle Infrastrutture ha da poco assegnato dei fondi per la messa in sicurezza di alcune scuole dei nostri due paesi. In particolare  Solbiate riceverà, appena approvata la copertura finanaziaria, la somma di 400.000€ , divisa in parti uguali tra la scuola materna e la scuola elementare. Il tutto per l'impegno di un nostro concittadino: il Senatore Sciascia. Infatti, e' proprio grazie a lui se i fondi arriveranno alle casse del nostro Comune. Cio' consentira' di aumentare la sicurezza di due edifici fondamentali per l'istruzione dei nostri ragazzi. Un bel segnale per dar loro fiducia nel futuro.

Da ciò emerge che questa amministrazione non ha, al contrario, mai progettato un futuro, se non quello della propria rielezione. Infatti consideriamo questa variante dettata  solo dal non volersi presentare alle prossime elezioni  con un' unica opera realizzata: la "casetta dell' acqua" e qualche manutenzione. Dato, che se si parla di priorità, in un periodo di crisi, l' inaugurazione di una nuova piazza non è proprio una di queste.

Tutto ciò dimostra come l’ ambiente è sempre stato al centro del nostro lavoro e che si possa aiutare  il proprio Comune anche al di fuori del Consiglio Comunale e senza giornalini.

Iniziativa 21058

Mulino Day: Visite, Arte e buon Cibo sulle rive del fiume Olona

Mulino Day è la festa del PLIS dei Mulini (Parco Locale a Interesse Sovracomunale). I comuni che ne fanno parte sono Parabiago, Legnano, Sa...