lunedì 8 giugno 2015

Piccole iniziative crescono e ...


Due iniziative come  Girinvalle e l' Ecomuseo della Valle Olona
partite dal basso stanno riscontrando sempre più successo, e mai come quest' anno raccoglieranno anche i frutti di un fiume, e di una valle, tornati a vivere, come racconta l' amico Paolo: 

"E poi scendi per una passeggiata in valle Olona. Ti siedi sulla riva del fiume e ricordi. Eccome se lo ricordi quando questo era un fiume morto, nessuno osava passeggiarci accanto. 

Il fetore degli scarichi, l'acqua colorata e la schiuma che nascondeva alla vista l'acqua. Lo sviluppo industriale, con poche regole spesso disattese che ha determinato il nostro attuale benessere, non lasciava spazio alla natura e alle sue regole. Ora è tutto diverso, sulle rive di un fiume rinato vedi gente che passeggia, bambini che giocano, un fragoroso cinguettio di uccelli, ed l'inconfondibile aroma di una grigliata, e poi ciclabili ordinate, ponti in legno, l'immancabile gruppo di sostegno a qualche associazione. Solo una nota stonata; le persone che incontri, oramai benestanti sembrano, nei loro discorsi, non avere coscienza di quale sia stato il costo sociale del loro benessere.

Certo tutto questo non regge il confronto con l'impetuoso fiume che hai visto sgorgare ieri dal ghiacciaio, a cui ti sei abbeverato, e che ti ha riempito di stupore, o dalla saggezza del montanaro incontrato più in basso.

La natura é una amante fedele ed esigente ma oggi ha mostrato anche qui la sua benevolenza. Un giovane pescatore ha guardato la preda che pendeva dalla lenza e l'ha ributtata in acqua. "Ci sono i pesci!" ho esclamato.

Nessuno mi ha preso per pazzo ma una signora ha ribattuto: "grazie a uomini di buona volontà è stato possibile questo miracolo.Ecco perché credo ancora nell'uomo, perché ha mantenuto intatta la capacità di fare miracoli". 


(foto di Paolo Pavanello)



Ma ...

GIRINVALLE










ECOMUSEO DELLA VALLE OLONA



"Oltre al buon riscontro in materia di partecipazione e interesse, sia alle iniziative proposte in prima persona sia alle tante curate dalle Associazioni sul territorio, la terza edizione della Giornata dell'Ecomuseo della Valle Olona ha offerto una serie di spunti interessanti. Indicazioni dal duplice aspetto, uno utile a impostare il percorso da seguire per portare a compimento il progetto e l'altro sul rapporto di persone, istituzioni e altre Associazioni con questa realtà. Indicazioni positive e negative, tutte comunque utili nel perseguire quell'obbiettivo di restituire dignità a un territorio ricchissimo di risorse e aiutare la popolazione a goderne al meglio.
Due anni e mezzo dopo la ripresa dei lavori per dare vita a un Ecomuseo con tutte le carte in regola, è tempo di affrontare apertamente le troppe questioni ancora aperte, senza paura di denunciare anche quelle diplomaticamente più scomode. I tanti ostacoli incontrati sul percorso, non necessariamente prevedibili e naturali, dilatano infatti i tempi di un progetto dal quale ci sarebbe da trarne solo vantaggi per tutti, se tutti fossero disposti a condividerne i vantaggi..."
continua su valleolona.com


Mulino Day: Visite, Arte e buon Cibo sulle rive del fiume Olona

Mulino Day è la festa del PLIS dei Mulini (Parco Locale a Interesse Sovracomunale). I comuni che ne fanno parte sono Parabiago, Legnano, Sa...