martedì 22 marzo 2016

La risposta di Pedemontana



Oggi è arrivata la risposta (sollecita!) di Pedemontana: 

"Buongiorno, La informiamo che al di sopradella galleria di Solbiate, dove sembra essere stato girato il video, la società Pedelombarda ha in corso la sostituzione delle fallanze che dovrebbe terminare entro questo mese. In effetti, durante il video si intravedono quelle piante (tutte specie autoctone) che, in un primo sopralluogo, sono state evidenziate con nastro bianco e rosso come non attecchite e, quindi, da sostituire nell’ambito della garanzia sulla bontà dell’impianto. Tali piante, messe a dimora l’anno scorso, a causa della stagione eccezionalmente calda e poco piovosa, non hanno purtroppo avuto modo di attecchire correttamente, ma non certo a causa dell’incuria. Per quanto riguarda la segnalazione sulle staffe in ferro, queste vengono inserite appositamente per bloccare la pacciamatura posta in corrispondenza di ogni pianta; non dovrebbero, pertanto, essere rimosse. Va specificato che la proprietà al di sopra delle gallerie è di Autostrada Pedemontana Lombarda, pertanto eventuali manomissioni non sarebbero consentite, malgrado l’accessibilità promiscua. Rimaniamo a disposizione per eventuali chiarimenti. Cordiali saluti."



Di seguito la risposta della Sentinella della Valle Olona Ivano Ghezzi: 

"Buongiorno,vi ringrazio molto per il veloce riscontro a quanto ho segnalato; se posso suggerire qualcosa, penso sia meglio recintare la zona almeno fino a quando quel "nuovo bosco" sarà sviluppato bene, questo perché,appunto, la zona è accessibile da tutti, non essendo segnalato nessun divieto; io posso essere attento a come mi muovo, ma vedo che in quella zona girano tanti ragazzi, che sappiamo quanto siano curiosi ed amino esplorare, ma spesso non vedono i pericoli finché non li provano sulla pelle. Un intervento preventivo di messa in sicurezza presumo sia necessario. Credo anche sia il caso di intervenire immediatamente per cambiare e ripiantumare tutte quelle piante (la maggior parte delle presenti) che ora sono morte. Piante alte più di 2 metri ormai morte sono lì da tempo: è per questo motivo che, almeno a mio parere, c'è stata poca cura di questo luogo. Però, visto che dite che state lavorando in merito, mi fido, e conto di dare riscontri positivi nei prossimi giorni. Grazie"




“Ciclopasseggiando in Valle Olona“

E stata presentata alla Liuc - Università Cattaneo la Guida “ Ciclopasseggiando in Valle Olona “alla scoperta dei tesori dei paesi l...