mercoledì 11 maggio 2016

Artisticamente in Valle Olona


Nelle sale del museo di palazzo Marliani Cicogna un' ampia personale di Giovanni Beluffi, artista da tempo impegnato in un percorso artistico originale, sostenuto da anni di tenace lavoro e sperimentazione, ha al suo attivo numerose esposizioni e riconoscimenti. La sua pittura si ispira alla natura, e in particolare, presenta una antologia del suo percorso pittorico, iniziato nel 1973, con numerose opere realizzate appositamente per questa occasione e dedicate in particolare alla Valle Olona. Questo territorio, ricco di storia e cultura, è particolarmente caro all’artista, e fonte per lui di continui spunti creativi.
.


“Uno spazio per l’Arte”
BELUFFI. ARTISTICAMENTE IN VALLE OLONA
Dal 30 aprile al 29 maggio 2016
Civiche Raccolte d’Arte palazzo Marliani Cicogna, Piazza Vittorio Emanuele II, Busto Arsizio
Orari: martedì-sabato 15.00-19.00, venerdì: 10.00-13.00, 15.00-19.00, domenica 16.00-19.00 – 
Chiuso il lunedì – Ingresso libero
Per informazioni: ufficio musei: 0331 390352, 0331 635505, ufficio didattica museale: 0331 390242-349

(...) La pittura di Beluffi è indubbiamente un'eccezione nel panorama dell'arte di oggi. L'arte ha raccontato in questi anni il travaglio dell'uomo (ma quasi sempre solo il travaglio interiore) stravolgendone l'immagine in tutti i modi. Beluffi lo dimentica, l'uomo. Che, infatti, non compare mai in questi paesaggi. Ma punta il dito su una delle cause (o delle conseguenze) di quel travaglio. Lo fa con la leggerezza della pittura, che però sa diventare un richiamo forte e provocatorio. Lo fa senza pensare (come spesso fa il pittore) alla piacevolezza dell'immagine, al richiamo immediato che il suo dipinto potrebbe avere su chi lo osserva, ai possibili risvolti economici. Lo fa con la consapevolezza dell'uomo che vorrebbe lasciare ai posteri una natura integra, vera, viva. E forse, alla fine, anche Beluffi cede alla “bellezza”. La bellezza povera delle natura morte. Banali, piccole “cose” semplici, che diventano nella pittura fantasmi di se stesse, suggestioni d'ordine, di “presenze” cadenzate nello spazio (...) Luigi Cavadini, 2002









Giovanni Beluffi nasce a Seniga ( Brescia ) il 18 ottobre 1950. Alla fine degli anni sessanta si trasferisce a Castelseprio ( Varese ), dove attualmente vive ed opera. Di formazione autodidatta, inizia la sua attività espositiva nel 1973 con la sua prima mostra personale. Successivamente si confronta con altri artisti in varie collettive. Partecipa a qualificati concorsi nazionali ed internazionali conseguendo numerosi primi premi e riconoscimenti vari, tra cui, la Medaglia del Presidente della Repubblica. E' invitato da autorevoli critici ad esporre in sedi di prestigio e innumerevoli sono le recensioni su quotidiani e riviste specializzate.
La sua pittura, nata con un'impronta prevalentemente materico informale, contrassegnata da una gestualità dirompente e dai toni molto accesi, attualmente si è fatta più riflessiva, pacata e lirica, prevalgono atmosfere rarefatte ed orizzonti sconfinati. Nell'osservare queste opere, si coglie un nuovo modo di raccoglimento e di interiorità

Le sue opere potete trovarle qui https://plus.google.com/108884915879240751702/posts

Concorso di Disegno e Fotografia: Gli amici, la bicicletta e la Valle Olona

G.S.SOLBIATESE               ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA              STELLA C.O.N.I.    per meriti sportivi        ...