mercoledì 11 maggio 2016

l'Olona inquinata torna di attualità

Quanto stia male l'Olona, dal punto di vista della qualità dell'acqua, chi frequenta abitualmente il martoriato fiume lo sa bene senza bisogno di studi, analisi e relative dichiarazioni. Per chi ha a cuore il proprio territorio infatti, basta uno sguardo a capire la drammaticità di una situazione dal pesante impatto sull'ambiente e sulla salute. Affinchè aumentino le possibilità di assistere al drastico intervento necessario, servono però anche dati certi, inconfutabili e termini di riferimento. Meglio ancora, se tutto accompagnato da una risonanza a livello nazionale.


Questo sta succedendo in questi giorni, lasciando nuove speranze per quegli interventi auspicati da anni, giudicati all'unanimità indispensabili, ma di fatto mai neppure iniziati. Il primo segnale, la ricognizione prevista per il prossimo 19 maggio tra Legnano e Fagnano Olona della Commissione Ambiente e Protezione Civile di Regione Lombardia guidata da Luca Marsico. Un'occasione che ci si può augurare venga sfruttata a dovere, per un confronto diretto con la popolazione, necessariamente duro, ma restando entro i limiti del buon senso, gli unici veramente utili al fiume e non alla propria visibilità...continua su http://www.valleolona.com/

L''Olona inquinato è diventato di attualità con un servizio sui TG Mediaset  Una doverosa precisazione però. Lo scarico grande che si vede nella prima parte è uno dei pochi in regola, in un uscita dal depuratore dell'azienda che compare più volte

"dimostrate di essere ispirati da quegli ideali di libertà..." Sandro Pertini

"dimostrate di essere ispirati da quegli ideali di libertà..."  il Presidente della Repubblica Sandro Pertini Pe...